LA DIETA MEDITERRANEA

Eccesso di calorie e squilibrio tra i vari nutrienti. E’ questa la pecca di molte diete, soprattutto…. nei paesi industrializzati dove i problemi di salute causati da alterazioni alimentari si fanno particolarmente sentire. Nei Paesi industrializzati purtroppo oggi è in crescita una tendenza a diete sbagliate, con eccessi di calorie e composizioni squilibrate nelle sostanze nutritive. La colpa va ricercata sia in una maggiore disponibilità agli alimenti, sia in una ridotta attività fisica. Ma c’è una dieta che “resiste”: è la dieta “Mediterranea”, che riesce a far passare la voglia irrefrenabile dei fastfood e che, oltretutto, viene considerata dagli esperti molto equilibrata.
La dieta “Mediterranea” è caratterizzata, fra l'altro, anche da una prevalente assunzione di olio di oliva. Inoltre, comprende un moderato consumo di carni e di prodotti lattiero-caseari, una maggiore introduzione di glicidi complessi, frutta e vegetali freschi (apportatori di fibre, vitamine e minerale), un discreto consumo di pesce e, per quanto riguarda i lipidi, come si è detto un forte utilizzo della spremitura di olive.

Il nostro viaggio alla scoperta delle proprietà dell'olio di oliva si conclude così: sottolineando come la profumata spremitura nella dieta mediterranea diventi elemento chiave per il nostro corpo, per il suo effetto protettivo sulle arterie, sullo stomaco, sul fegato, per favorire l'accrescimento del bambino e prolungare la speranza di vita.

 


torna al sito